top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreFranco Sainini

Einsamkeit | Solitudine Ballata in tedesco e italiano il nuovo singolo di detto FERRANTE ANGUISSOLA

In Radio su YouTube e nei digital stores, pubblicato dall'etichetta Terzo Millennio Records. Ascolta in streaming: https://frontl.ink/nk1m6lq

“Dedico questo brano in due lingue alle persone, in questo caso alle donne del mondo,

che attendono in solitudine finalmente il ritorno del proprio caro

che lavora lontano in luoghi rischiosi”


Detto Ferrante Anguissola presenta il nuovo singolo e videoclip "Einsamkeit | Solitudine ballata in tedesco e italiano”, dai tempi non convenzionali e cantata in due diverse lingue.


Una sorta di canto alla vita, minimale, emozionale, dalle sfumature intense, dal fraseggio acustico e da una chitarra solista dalle sonorità tipiche dei suoni del mondo.


Il brano, un omaggio alle donne del mondo che vivono l'attesa solitaria dei loro cari impegnati in lavori pericolosi e distanti, esprime profonde emozioni, delicatezze sconosciute e sorprendenti.


Il cantautore novantunenne, cittadino del mondo, è testimone importante di un tempo straordinario ricco di cambiamenti sociali e culturali, si prepara a conquistare nuovamente i cuori del pubblico con il suo ultimo singolo.

"Einsamkeit | Solitudine Ballata in tedesco e italiano" narra la storia di una donna che si trova in una situazione che potrebbe diventare drammatica, proprio come accade alle donne di marinai, pescatori, montanari e molti altri operatori che lavorano in ambienti insicuri. Mentre attende il ritorno del suo amato, la protagonista osserva un tempo che peggiora sempre di più, e la solitudine si trasforma in inquietudine e infine in rassegnazione al destino.


La scelta di utilizzare la lingua tedesca per questa canzone è stata dettata da un motivo personale: Ferrante Anguissola ha vissuto un'esperienza simile da bambino, quando si trovava in Carinzia, nella Bassa Austria, ospitato da una zia austriaca. Raccontare e cantare questa storia in tedesco è stato un modo naturale per lui di esprimere le emozioni legate a quel ricordo, poiché la lingua tedesca gli è sembrata più incisiva e immediata.


La traduzione in italiano del brano è frutto della lunga esperienza di Cantastorie di Ferrante Anguissola. Durante le sue esibizioni all'estero, quando presentava una canzone in una lingua sconosciuta agli ascoltatori, l'artista li aiutava a comprendere il significato attraverso brevi spiegazioni e allungando le strofe.


Con "Einsamkeit | Solitudine Ballata in tedesco e italiano", Ferrante Anguissola dimostra ancora una volta la sua abilità nel trasmettere emozioni universali attraverso la musica, toccando le corde più profonde dell'animo umano. Questo nuovo singolo è un inno alle donne che, con amore e pazienza, attendono il ritorno dei propri cari, anche nelle circostanze più difficili.


"Einsamkeit | Solitudine Ballata in tedesco e italiano" è disponibile su tutte le piattaforme di streaming e digital download a partire dal 24 maggio. Non perdete l'opportunità di ascoltare questo toccante brano e lasciarvi trasportare dalle emozioni che solo la musica di Ferrante Anguissola sa regalare.


Il brano è stato registrato al RecLab Studios (Buccinasco – MI), con la collaborazione del chitarrista: Raffaele Diomaiuto. La copertina del singolo è stata realizzata da una delle sue quattro amatissime figlie: Consolata Anguissola fondatrice di H E T R E Atelier du Papier.

La sua dote innata di incantare il pubblico porta il cantautore a regalare a chi lo ascolta un videoclip semplice ed essenziale, creando un’atmosfera magica, che fa immergere l’ascoltatore nel mondo dell’artista.


Due chitarre, uno studio illuminato come un cielo stellato e la voce del cantautore che si fa strada lasciando che solo la musica parli per lui sono gli elementi chiave del video musicale di uno dei più longevi cantautori italiani detto Ferrante Anguissola

BIOGRAFIA


Erede della scena cantautorale europea, detto Ferrante Anguissola è un personaggio poliedrico, ricco di passioni e curiosità. Ha vissuto la guerra, ha visto le città distrutte e le loro ricostruzioni. Ha visto cambiare le usanze, le abitudini, le modalità, il linguaggio; ha visto lo straordinario evolversi della tecnologia.


Nasce a Cremona da una storica famiglia di Piacenza che annovera tra i suoi antenati Sofonisba Anguissola, la prima pittrice del Cinquecento ad acquisire notorietà in tutta Europa. Il nonno materno e la madre gli trasmettono l’amore per la musica, una passione che coltiva fin da quando è bambino e a cui si dedica con estrema dedizione: a 17 anni scrive il suo primo brano dal titolo “I Fiumi di Lombardia”.


Nel 1951 a soli 19 anni con la sua chitarra parte in autostop e va alla scoperta dell’Europa e degli europei. Negli ostelli in cui si ferma per riposare, intrattiene ogni sera con il suo repertorio giovani viaggiatori come lui, pieni di sogni e di speranze.


Curioso viaggiatore, velista e istruttore di vela nella famosa scuola di Caprera, detto Ferrante Anguissola è un pioniere della comunicazione, del suono e delle telecomunicazioni anche grazie alla sua società Exhibo Spa che fonda all’età di 26 anni e che resta sotto la sua guida per oltre 50 anni. La sua azienda vanta collaborazioni con importanti stazioni radio e tv, tra cui la RAI.


Nel 1978 pubblica il suo primo LP “Poligrafici, Pensionati, Trombai e Santi”. Le canzoni mostrano uno spietato e ironico sguardo sulla società del suo tempo e sui problemi in essa presenti, alcuni dei quali sono ancora attuali.


Oggi detto Ferrante Anguissola ha 91 anni e la sua anima di cantautore si è dispiegata con forza e decisione. Tre sono gli album pubblicati: il primo è “Poligrafici, Pensionati, Trombai e Santi”; il secondo è “A Occhi Aperti”, incentrato su tematiche ecologiche e sociali; il terzo è “E la voce va”, nel quale sono raccolte poesie cantate che raccontano la bellezza della vita, la grande cultura del Mar Mediterraneo che ci unisce, ma anche i drammi che esso nasconde.


NEL WEB:






FRANCO SAININI


11 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page