Franco Sainini

Franco Sainini

Sabato, 10 Ottobre 2015 10:26

Ushas

USHAS in concerto

sabato 25 aprile, dalle ore 21:30 - ingresso 5 euro

Traffic Live Club Roma

Il prestigioso locale romano Traffic Live Club, uno dei principali club per la musica rock, regalerà ai suoi visitatori un 25 aprile da panico con la performance musicale dal vivo degli Ushas, rock band romana. 

Dalle ore 21.30 gli Ushas domineranno la scena musicale per una serata ad alta gradazione di rock, un evento imperdibile colorato di emozioni, in un luogo di culto per gli amanti del rock più elettrico e ribelle, dall’atmosfera underground anni '70. 

In occasione dell’evento musicale la band eseguirà anche il suo ultimo singolo “Maledetta notte”, tanto amato dal pubblico romano, tratto dall’album “Verso Est”, disco d’esordio che esprime l’amore per il viaggio, per l’arte, la filosofia buddhista indo-tibetana e la letteratura beat americana attraverso il suono di un rock potente e senza tempo. 

La formazione attuale della band comprende, oltre al fondatore e autore di musiche e testi Filippo Lunardo, Giorgio Lorito alla voce, Guido Prandi al basso e Giorgio Ottaviani alla batteria. 

Al Traffic Live Club, gli Ushas inaugureranno una serata ricca di sorprese, tra special guests, come Francesco Pecchia, Daniele Kamo (degli Helligators) e Gabriele Correddu Motoreddu, e altri compagni di palco che apriranno l’esibizione live: i Madison Pro e, a seguire, i NEW BabyLON.

Ingresso serata: 5 euro

...e per tutti gli amici bikers che interverranno, parcheggio interno gratuito!

Maledetta Notte” è il terzo singolo degli Ushas, un brano che parla della tragedia della banalizzazione della nostra vita in una quotidianità priva di senso. La noia colora ogni sentimento, ogni emotività, il sesso diventa via di fuga dalla monotonia e pateticità dell’esistenza. La passione ci spinge sempre oltre, per dimenticare il nulla che abbiamo eletto a sistema di vita. E, alla fine, viene presentato il conto amarissimo e fin troppo ironico!

Gli Ushas sono una rock band romana che ha debuttato nella seconda metà degli anni '90. Il gruppo ha all'attivo moltissime esperienze live con concerti memorabili, ma anche aperture a grandi artisti come gli Iron Butterfly, Maurizio Solieri (Vasco Rossi) o Paul Di’Anno (Iron Maiden). Nel 2010 ha vinto il contest per band emergenti Rockin'dipendente a Rieti. Nel luglio 2013 ha partecipato al Festival del Litfiba Channel, la web radio ufficiale dei Litfiba. 

Nel web: ushas.it


In radio e TV il terzo singolo degli USHAS “Maledetta Notte”

A breve sarà in rotazione il nuovo singolo della rock band USHAS, tratto dall’album “Verso Est”.

Maledetta Notte” è un brano che parla della tragedia della banalizzazione della nostra vita in una quotidianità priva di senso. La noia colora ogni sentimento, ogni emotività, il sesso diventa via di fuga dalla monotonia e pateticità dell’esistenza.  La passione ci spinge sempre oltre, per dimenticare il nulla che abbiamo eletto a sistema di vita. E, alla fine, viene presentato il conto  amarissimo e fin troppo ironico!

Verso Est” (Agoge Records) è il disco d’esordio degli USHAS che esprime l’amore per il viaggio, per l’arte, per la filosofia buddhista indo-tibetana e per la letteratura beat americana attraverso il suono di un rock potente e senza tempo. Sulla copertina del loro album l’immagine del simbolo orientale del Nodo Infinito, un segno di buon auspicio.

Rock band romana ha debuttato nella seconda metà degli anni '90. La formazione attuale comprende, oltre al fondatore e autore di musiche e testi Filippo Lunardo, Giorgio Lorito alla voce, Guido Prandi al basso e Giorgio Ottaviani alla batteria. Il nome USHAS è quello della dea dell'Aurora dell'antica tradizione religiosa indiana dei Veda, figlia del Cielo e del Signore della Luce

Il gruppo ha all'attivo moltissime esperienze live con concerti memorabili, ma anche aperture a grandi artisti come gli Iron Butterfly, Maurizio Solieri (Vasco Rossi) o Paul Di’Anno (Iron Maiden). 

Nel 2010 ha vinto il contest per band emergenti Rockin'dipendente a Rieti. Nel luglio 2013 ha partecipato al Festival del Litfiba Channel, la web radio ufficiale dei Litfiba. 

Nel web: ushas.it

Scarica il press-kit con bio e foto artista, comunicati, copertine, MP3 singolo, liberatoria messa in onda: http://www.divinazionemilano.it/ushas_maledetta_notte.zip

Per richiedere la cartolina elettronica del brano:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


USHAS in concerto

Sabato 21 marzo, ore 22.00 – ingresso libero

ZOOM MUSIC CLUB

(Strada Statale 19 – Marcellinara CZ)

Gli Ushas si lanciano verso nuovi panorami musicali italiani e sbarcano a Catanzaro per un live pieno di rock ed energia!

La rock band romana dopo i successi dei concerti al Contestaccio di Roma (sold-out), si presenta nella forma migliore per regalare momenti di grande musica originale e testi in italiano.

Fondata dal chitarrista Filippo Lunardo durante la seconda metà degli anni '90, ha all'attivo numerosissime esperienze live, con concerti memorabili in luoghi importanti quali ad esempio il RockVillage, la Casa del Jazz e il Jailbreak, aperture a grandi artisti come gli Iron Butterfly, o Maurizio Solieri.

“La strada scorre solitaria, motociclette ed un walzer di cilindri, guardando sempre verso il sacro Tibet. Verso Est...” così inizia il viaggio discografico degli Ushas, un viaggio che li ha portati alla realizzazione del loro album di inediti il cui titolo è “Verso Est”, uscito per la Agoge Records e promosso da Divinazione Milano.

La formazione attuale comprende, oltre al fondatore e autore di musiche e testi Filippo Lunardo, Giorgio Lorito voce, Guido Prandi basso e Giorgio Ottaviani alla batteria.

Nel web: www.ushas.it


“SHRI HERUKA” il nuovo singolo degli USHAS

in rotazione radiofonica nei prossimi giorni

“Contempla, vedi, unisciti! E questa danza è solo un gioco”

Shri Heruka...e il rock si fa mistico!

Citazione colta, una filosofia di vita. cosi si presenta il nuovo singolo SHRI HERUKA interpretato dagli USHAS. estratto dall’album VERSO EST, pubblicato per l’etichetta Agoge Records. SHRI HERUKA rappresenta una coscienza pienamente consapevole e risvegliata all’interno della quale ogni aspetto creativo è pura manifestazione di spontaneità. 

SHRI HERUKA, emanazione del Buddha, danzatore divino, natura estatica di tutto ciò che c'è.

Ushas, rock-hard-band di Roma, debutta nella seconda metà degli anni '90. La formazione attuale comprende, oltre al fondatore e autore delle musiche e testi Filippo Lunardo, Giorgio Lorito alla voce, Guido Prandi al basso e Giorgio Ottaviani alla batteria.

Il nome USHAS (pronuncia: “uscias”) è quello della dea dell'Aurora dell'antica tradizione religiosa indiana dei Veda, figlia del Cielo e del Signore della Luce, in essa i sensi non percepiscono limiti netti ed è lei che eleva a coscienza tutte le creature.

VERSO EST è un disco che esprime l’amore degli USHAS per il viaggio, per l’arte, per la filosofia buddhista indo-tibetana e per la letteratura beat americana attraverso il suono di un rock potente e senza tempo. Sulla copertina del loro album l’’immagine del simbolo del Nodo Infinito un simbolo di buon auspicio.

“La strada scorre solitaria, motociclette ed un walzer di cilindri, guardando sempre verso il sacro Tibet. Verso Est…”

Nel web: www.ushas.it

FB: USHAS RockBand

Il singolo è disponibile tramite MY PROMO digital delivery di RADIOAIRPLAY Italia, 

per richiedere la cartolina elettronica e/o intervistare l’artista:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per scaricare direttamente la canzone e la cartella stampa (senza utilizzare cartolina elettronica): http://www.divinazionemilano.it/ushas_shri_heruka.zip

 


“DESPERADOS” il nuovo singolo degli USHAS

in rotazione radiofonica nei prossimi giorni

videoclip disponibile su youtube http://youtu.be/FZiDf8b-_yo

Tratto dall’album VERSO EST,  l’album della band, il singolo “Desperados” è la storia di una rapina finita male, dove i banditi in fuga, nella realtà non sono mai usciti vivi dalla banca, non rendendosi conto di essere morti. 

Apparentemente può sembrare una storia ad alta velocità, un paradosso. Invece è una tragica immagine di come la nostra vita sia intrisa di inconsapevolezza,  incoscenza ed arroganza e di come questa ci renda ciechi e sordi, cioè morti, di fronte all’essenza sia dei dettagli che nei grandi avvenimenti della nostra esistenza.

Gli Ushas sono una rock hard band di Roma che debutta nella seconda metà degli anni '90. La formazione attuale comprende, oltre al fondatore e autore di musiche e testi Filippo Lunardo, Giorgio Lorito alla voce, Guido Prandi al basso e Giorgio Ottaviani alla batteria.

Il nome Ushas (pronuncia: “uscias”) è quello della dea dell'Aurora dell'antica tradizione religiosa indiana dei Veda, figlia del Cielo e del Signore della Luce, in essa i sensi non percepiscono limiti netti ed è lei che eleva a coscienza tutte le creature.

“La strada scorre solitaria, motociclette ed un walzer di cilindri, guardando sempre verso il sacro Tibet. Verso Est…” così inizia il viaggio degli Ushas, un viaggio che li ha portati alla realizzazione del loro album di inediti il cui titolo è “VERSO EST”, uscito per l'etichetta discografica Agoge Records.

Il lavoro nella sua quintessenza esprime il loro amore per il viaggio, per l’arte, per la filosofia buddhista indo-tibetana e per la letteratura beat americana attraverso il suono di un rock potente e senza tempo. Sulla copertina del loro album l’’immagine del simbolo del Nodo Infinito un simbolo di buon auspicio. 

Nel web: www.ushas.it

FB: USHAS RockBand

Il singolo è disponibile via EarOne Media Sender, per richiedere la cartolina elettronica e interviste: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per scaricare direttamente il press-kit: http://www.divinazionemilano.it/ushas.zip

 

Sabato, 10 Ottobre 2015 10:23

L'Associazione

LIBERE CORRENTI DORSALI

il nuovo disco de LASSOCIAZIONE

Dal questa settimana in tutti i negozi di dischi e web store distribuzione Self

Lassociazione è un concentrato di energia ed emozioni, dove i suoni acustici ed elettrici si amalgamano in una simbiosi perfetta. “Libere Correnti Dorsali” è il terzo album de Lassociazione, prodotto da “Lindipendente” e distribuito da “Self”. La band è composta da:  Gigi Cavalli Cocchi, batteria (Ligabue, Clan Destino,  C.S.I.); Marco Mattia Cilloni (voce e chitarre); Giorgio Riccardo Galassi (voce, armonica, percussioni); Gianfranco Fornaciari, tastiere (Ligabue, Clan Destino); Filippo Chieli, violino (Modena City Ramblers, Cristina Dona’); Andrea Torresani, basso (Franco Battiato); Francesco Ottani, voce e chitarra; Massimo Guidetti, tromba (Ustmamò); Marcello Ghirri banjo.

”Libere correnti dorsali” è il terzo album de Lassociazione. E’ un disco folk rock di “confine”, un manifesto di frontiera con lo sguardo attento a un’Italia che mai verrà spiegata abbastanza e con il cuore teso ad ascoltare la voce della gente. In “Libere Correnti Dorsali” c’è la volontà di segnare una nuova tappa per portare la ricerca dei valori del territorio appenninico oltre i suoi confini. La metafora della corrente dorsale Appenninica è un modo per mettere in evidenza l’intenzione di identificare elementi comuni nell’esperienza umana che vanno oltre la geografia e trovano forza dentro gli uomini che sanno vivere in un rapporto piu’ “naturale” con tutto quello che li circonda. Le canzoni del disco sono soprattutto storie che propongono riflessioni sul rispetto per l’ambiente, l’amore in tutte le sue espressioni.

Di forte impatto emotivo tra l'italiano e il dialetto, in “Libere correnti dorsali” si raccontano le gesta di uomini e animali, delineando assieme alle stagioni la vita semplice ma sofferta di luoghi e gente apparentemente diversa. C'è chi è rimasto, chi se ne è andato, chi arriva per la prima volta e scopre nelle parole, nella letteratura ma soprattutto nella musica un identità in forte crescita. 

Lassociazione e’ un gruppo di folkrock frutto della  collaborazione tra Marco Mattia Cilloni (compositore, voce e chitarra), Giorgio Riccardo Galassi (scrittore) e Gigi Cavalli Cocchi (ex batterista di Ligabue e C.S.I.). Nato nell’Appennino Reggiano, fin dal suo esordio, il progetto ha fatto breccia nel cuore di un folto pubblico che si e’ riconosciuto nelle canzoni dove si parla di gente e storie che testimoniano  la cultura e i valori della loro terra.  Riscoprendo in alcuni casi il dialetto, hanno evidenziato in realta’ temi universali e senza tempo che appartengono ad ogni uomo. Ricorrenti nei testi, il bisogno della ricerca di un rapporto piu’ rispettoso con la natura ed i suoi elementi, esseri umani compresi, 

La band è capace di lasciare un segno indelebile in chiunque viva l’esperienza di assistere ad un loro concerto. 

Website: www.lassociazione.com

Facebook: https://www.facebook.com/Lassociazione?fref=ts

Per recensioni richiedere il disco scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per scaricare il press-kit con biografia, comunicato stampa, cover disco, foto band: http://www.divinazionemilano.it/lassociazione.zip


“HO STIMA DELLE COSE”

Il nuovo singolo e videoclip de LASSOCIAZIONE

IN ROTAZIONE RADIOFONICA DALLA PROSSIMA SETTIMANA!

È indubbio che le canzoni sono storie personali vere o immaginarie, intrecci di incontri e situazioni che racchiudono l'essenza del momento. 

Ormai non ci chiediamo più se vale la pena rimanere una serata in casa a scrivere parole che non prendono "la forma giusta". Lo facciamo e basta.

Così è nata "Ho stima delle cose", fermento e respiro di una forma che non vuole diventare forma, di un pensiero che si nega all'attimo, ma che infine si presenta bello ed importante, come devono essere le parole di una canzone.

Ed infine quando tutte le parole sono collocate nello spazio e nella sostanza migliore, la felicità diventa un sorriso. Così finalmente scompare il disappunto nel vederle, le parole, tutti i giorni usate come bassa tappezzeria per coprire il marcio che calpestiamo. 

Il testo poi si sviluppa nel finale della canzone quasi come una descrizione di un rapporto, tra due  persone, che sta per giungere alla verità. Perciò piace definirla "double-face" ed ognuno ascoltandola può costruirci il proprio inevitabile destino.

“Ho stima delle cose” è il primo singolo estratto da “Libere Correnti Dorsali”, terzo album de Lassociazione, prodotto da “Lindipendente” e distribuito da “Self”. La band è composta da:  Gigi Cavalli Cocchi, batteria (Ligabue, Clan Destino,  C.S.I.); Marco Mattia Cilloni (voce e chitarre); Giorgio Riccardo Galassi (voce, armonica, percussioni); Gianfranco Fornaciari, tastiere (Ligabue, Clan Destino); Filippo Chieli, violino (Modena City Ramblers, Cristina Dona’); Andrea Torresani, basso (Franco Battiato); Francesco Ottani, voce e chitarra; Massimo Guidetti, tromba (Ustmamò); Marcello Ghirri banjo.

Il video è visibile a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=d-kpBiUnoRI

Website: www.lassociazione.com

Facebook: https://www.facebook.com/Lassociazione?fref=ts

Per recensioni richiedere il disco scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per scaricare il press-kit con biografia, comunicato stampa, cover disco, foto band: http://www.divinazionemilano.it/lassociazione.zip

Sabato, 10 Ottobre 2015 10:21

Nello Daniele

“IO BIANCO IO NERO” 

il nuovo singolo di NELLO DANIELE

Dalla prossima settimana in rotazione radiofonica 

“IO BIANCO IO NERO” è il nuovo singolo di Nello Daniele. Il brano dà anche il titolo al quinto album dell’artista, pubblicato dall’etichetta “NottiLudi” (distribuzione SELF). 

La canzone è un grido antirazzista, un meltingpot con una musicalità forte e coinvolgente, tra percussioni e fiati. Con "Io bianco... Io nero": Nello Daniele presenta il secondo singolo che è anche titolo del suo nuovo album, pubblicato ai primi di luglio 

Un brano in cui pelle e anima creano un alchimia magica capace di superare colori, bandiere, confini, stati. LNello Daniele, vota l'essere umano con i suoi pensieri nati da occhi che fissano il cielo o guardano la città da lontano, in un cosmo, dove conta solo l'UOMO e non il colore della sua pelle. 

Una considerazione che l’artista mette in una canzone ma che ritiene anche assurda oggi, alle soglie del terzo Millennio. Una poesia, un canto ma anche un augurio: che i nostri figli restino lontani dalla stupidità. Oggi non bisognerebbe più parlare di razzismo. Non dovrebbe esserci più bisogno di educare all'amore verso altri popoli. Non dovrebbero esserci distinzioni.

I personaggi che popolano il brano "Io bianco... Io nero" sono uomini in cerca di stima. Esseri Umani, bianchi o neri non importa, basta che siano capaci di amare. Il mondo che dovrebbe esistere nella realtà. 

Nel web: www.facebook.com/nello.daniele.7

Il singolo è disponibile via EarOne Media Sender, per richiedere la cartolina elettronica e intervistare l’artista: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per scaricare direttamente la canzone e la cartella stampa (senza utilizzare EarOne): http://www.divinazionemilano.it/nello_daniele_iobiancoionero.zip


“ASPIETTAME” 

Il nuovo singolo di NELLO DANIELE in duetto con Pietra Montecorvino

Dalla prossima settimana in rotazione radiofonica 

e disponibile da oggi su I-Tunes e in tutti i web-store

“ASPIETTAME” è il nuovo singolo di Nello Daniele. Il brano, anticipa l’uscita del quinto album dell’artista “IO BIANCO IO NERO”, dal 24 giugno nei negozi di dischi su etichetta “NottiLudi” (distribuzione SELF). 

Questo brano presenta tutti gli ingredienti del pop di qualità di origine partenopea: musica di gran classe e quel sapore agrodolce di speranza e disperazione, ben evidenziato dalla voce graffiante di Pietra Montecorvino che presta la voce per il duetto.

Davvero centrale il testo, in bilico tra dolore, voglia di resistere e grande amore per una realtà “sanguigna” e sofferente come quella di Napoli. 

Pur non essendo una realtà semplice, la città partenopea descritta da Nello Daniele non ha nulla da invidiare a tutte le altre grandi metropoli, soprattutto per le emozioni profonde che può donare a chi ci vive.

“Aspiettame” anticipa l’uscita del quinto album di Nello Daniele prevista per il prossimo 24 giugno e conterrà 10 brani. Il titolo, molto suggestivo,  sarà  “Io bianco, io nero” . Un lavoro la cui anima è quella di uomini che non smettono mai di sperare, in continuo dialogo tra origini e sentimenti diversi. L’unica strada che, in futuro,  potrà provare a cancellare ogni forma di razzismo.

Nelle prossime settimane sono previsti show case promozionali, per la presentazione del disco “Io bianco, io nero” nei negozi specializzati e librerie.

Nel web: www.facebook.com/nello.daniele.7

 

Sabato, 10 Ottobre 2015 10:16

Paolo Fanzaga

“NEVER STOP DREAMIN’”

Il secondo singolo estratto dal quarto album di Paolo Fanzaga “The way to nowhere”

Dopo il primo singolo “IL VIAGGIO” - Paolo Fanzaga, torna nelle programmazioni radiofoniche con “NEVER STOP DREAMIN’”, il suo secondo singolo tratto dall’album “The way to nowhere”, il quarto CD della serie “Piano songs”. In queste “canzoni al pianoforte” il pianista e compositore, Paolo Fanzaga, fa trasparire non solo la sua evidente predilezione per la musica classica, ma anche l’interesse per la musica pop del Novecento - dai Beatles a Sakamoto, fino a Morricone.

Il singolo è intonato alla frequenza di 432 Hz, considerata, sin dagli albori della musica, una frequenza benefica, in quanto il corpo umano è codificato per ricevere musica proprio a 432 Hz (questa è la vibrazione risuonante con l'Universo e con le cellule umane).

Del singolo è stato realizzato un videoclip, disponibile al seguente link: http://youtu.be/zkWle2QvwfE

Paolo Fanzaga inizia molto giovane l’attività di musicista, collaborando come autore e tastierista con formazioni pop. Suoi brani vengono pubblicati da importanti etichette discografiche italiane; nel frattempo si dedica allo studio del pianoforte e della composizione. Intraprende inoltre l’ attività di produttore e arrangiatore, collaborando con notevoli artisti del panorama musicale del nostro paese. Pur non essendo la sua attività principale, Paolo Fanzaga si dedica anche alla didattica: nel 1990 contribuisce alla fondazione dell’Accademia Musicale di Treviglio, della quale è tutt’ora presidente. Risulta, inoltre, autore di arrangiamenti e composizioni per varie formazioni orchestrali, corali e pop bands (nel 1998 realizza la colonna sonora di “Gaol”, cortometraggio di Marescotti). 

Molte sue composizione vengono trasmesse da emittenti radiofoniche e televisive nazionali. Nel 2007 pubblica, per l’etichetta VIDEORADIO, “INFINITO”, primo album della serie “Piano songs”. Il cd ottiene un ottimo riscontro di critica e pubblico; brani tratti dall’album vengono infatti trasmessi in molti paesi,in Europa e Stati Uniti, da importanti emittenti. Nel 2009 inizia “INFINITO TOUR”, una serie di concerti nei quali Fanzaga,

accompagnato da una piccola formazione da camera, esegue le sue composizioni.

All’album “INFINITO”, seguono: WATERCOLOR (2009); VERSO IL CIELO (2010); THE WAY TO NOWHERE (2012).

È possibile seguire Paolo Fanzaga sul sito internet www.paolofanzaga.it e sui social network (facebook, youtube, linkedIn e classical place).

Il singolo è disponibile via EarOne Media Sender, per richiedere la cartolina elettronica e interviste:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


In uscita il 29 ottobre: “VIAGGIO”

Il primo singolo estratto dal quarto album di Paolo Fanzaga “The way to nowhere”

In un mondo in cui il bombardamento di stimoli è all’ordine del giorno, la modernità non è mai abbastanza e la tecnologia non è mai sufficientemente veloce, PAOLO FANZAGA si presenta con semplicità e classica bellezza. Il nuovo singolo: “VIAGGIO” è tratto dall’album “The way to nowhere”, una raccolta di quattordici brani che rappresenta il proseguimento e l'evoluzione del percorso iniziato dal compositore cinque anni fa con  "Infinito". 

- Paolo Fanzaga e Milano

- Conservatorio Piacenza

- Accademia Musicale di Treviglio

- Nicholas Caposiena dice: 432 è la Chiave Cosmica dell'Universo

Paolo Fanzaga e Milano

Il brano “Non ne posso proprio più” viene inserito all’interno della raccolta “Musica Metropolitana”, dedicata a notevoli artisti emergenti italiani nati al MAGIA MUSIC MEETING di Milano del calibro di: Elio e le storie tese, Lipstick, Sharks, Beggars Banquet, Vienna.

Intraprende la carriera di musicista molto giovane, collaborando con diverse formazioni pop nelle vesti di autore e tastierista. 

Fonda nel 1984 il gruppo pop I Frend, all’interno del quale è cantante, tastierista e autore. 

Nel 1985 “StudioDivinazione” pubblica il loro LP dal titolo  “Primati”.

Conservatorio

Nel frattempo si dedica allo studio del pianoforte e composizione. Intraprende, inoltre, l’attività di produttore e arrangiatore, collaborando con artisti particolarmente attivi nel panorama musicale italiano. Nel 1990 si diploma in composizione al Conservatorio di Piacenza. 

Accademia Musicale di Treviglio

Sebbene la sua mansione predominante sia la didattica, nello stesso anno contribuisce alla fondazione dell’Accademia Musicale di Treviglio, di cui risulta esserne ancora presidente. Ha inoltre composto arrangiamenti e composizioni per varie forme orchestrali, corali e formazioni pop. Oggi, l'Accademia Musicale di Treviglio tra le maggiori scuole di musica della Lombardia, con oltre 300 allievi. 

Nicholas Caposiena dice: 432 è la Chiave Cosmica dell'Universo 

Nel promuovere il cd dell’artista  Paolo Fanzaga  “The way to nowhere”, abbiamo scoperto con piacere una teoria molto intrigante che riguarda il livello di intonazione dei brani. Un fenomeno che rimanda all’armonia e la capacità di relazionare il suono all’uomo in completo relax. 432 hz cos’è?  

Il corpo umano è codificato per ricevere musica a 432 Hz perchè questa è la vibrazione risuonante con l'Universo e con le cellule umane. Attualmente tutti gli strumenti musicali del mondo sono codificati a 440 Hz, ma questa frequenza crea separazione e impedisce alla specie umana di evolversi.

Questa frequenza fu " imposta " nel 1939 dal nazista Joseph Goebbels, quando fu notato che un diapason più acuto (tra i 440 e i 450 Hz ) suscitava nei soldati in guerra una sorta di instabilità e aggressività utile per fini militari

La musica a 432 Hz parla al cuore, codifica le cellule in maniera armonica e favorisce la nostra salute grazie alla ricettività a questa frequenza da parte del DNA che produce così proteine integre per tutto il corpo. L'ONDA GENETICA che permette l' ipercomunicazione tra la specie umana è possibile solo con armoniche a 432 HZ,440 hz blocca la nostra specie nella percezione di separazione e di limitazione evolutiva

Ora molti musicisti stanno ripristinando l'originale frequenza di 432 Hz e la specie umana ringrazia.  Nell’ultimo decennio, moltissimi gruppi hanno fatto sperimentazioni con l’intonazione 432 hz tra cui Pink Floyd, Mick Jagger, Tool oltre allo stesso Paolo Fanzaga ecc. ecc.  

È possibile seguire Paolo Fanzaga sul sito internet www.paolofanzaga.it e sui social network (facebook, youtube, linkedIn e classical place).

Il singolo “VIAGGIO” è disponibile  via EarOne Media Sender, per richiedere la cartolina elettronica e interviste: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Paolo Fanzaga

Paolo Fanzaga inizia molto giovane l’attività di musicista collaborando come autore e tastierista con formazioni pop.

Nel 1984 fonda i Frend, gruppo pop del quale è cantante, tastierista e autore di tutti i brani. La canzone “Non ne posso proprio più” è inclusa nella compilation “Musica Metropolitana”, raccolta dedicata ai gruppi emergenti italiani. Nel 1985 “Divinazione” pubblica il loro LP dal titolo “Primati”. 

Nel frattempo si dedica allo studio del pianoforte e composizione. 

Inizia anche la sua attività di produttore e arrangiatore, collaborando con artisti molto attivi nel panorama musicale italiano.

Anche se la didattica costituisce la sua attività principale, nel 1990 contribuisce alla fondazione dell’Accademia Musicale di Treviglio della quale è tutt’ora presidente, vanta al suo attivo arrangiamenti e composizioni per varie formazioni orchestrali, corali e pop bands. 

Nel 1998 realizza la colonna sonora del cortometraggio “Goal” diretto da Paolo Marescotti.

Parecchie delle sue composizione vengono trasmesse da emittenti radiofoniche e televisive nazionali.

Dal 2007 si dedica quasi esclusivamente alla composizione di brani pianistici e nel novembre dello stesso anno pubblica per l’etichetta VIDEORADIO il lavoro dal titolo INFINITO accolto molto favorevolmente dalla critica e dal pubblico.
Brani tratti dal cd vengono trasmessi in molti paesi,in Europa e Stati Uniti, da importanti emittenti.

Nel 2009 inizia “INFINITO TOUR” , serie di concerti nei quali Fanzaga, accompagnato da una piccola formazione da camera, esegue i brani tratti dai suoi album.

Dopo INFINITO vengono pubblicati le raccolte: WATERCOLORS (2009), VERSO IL CIELO (2010), THE WAY TO NOWHERE (2012)

Sabato, 10 Ottobre 2015 10:11

Litfiba

Dal 1986 al 1990 abbiamo curato l'ufficio stampa e promozione di alcuni Artisti dell'IRA Record tra cui Litfiba, Moda, Violet Eves, Joe Perrino & the Mellotones.

Sabato, 10 Ottobre 2015 10:08

Luciano Ligabue

Nel 1996 abbiamo curato l'ufficio stampa e promozione del "Buon Compleanno Elvis Tour" di Luciano Ligabue

Pagina 13 di 13

contattaci

Ci piacerebbe conoscere il tuo progetto!

Un consulente ti contatterà entro 24 ore per discutere le tue esigenze in dettaglio e fornire un preventivo gratuito.

scrivici